Estintori: meglio acquistarli o noleggiarli?


Il rischio che in una struttura si sviluppi un incendio è decisamente elevato. Le motivazioni che portano all’accensione di un focolaio sono infatti veramente molte, a volte basta un tizzone dal barbecue che si avvicina alla casa, o anche il mozzicone non spento della sigaretta di un passante. Ci sono poi condizioni che favoriscono questo evento, ad esempio un lungo periodo di siccità, o la presenza di fogliame secco: bastano pochi secondi e il fuoco avvampa.

In queste situazioni è importante avere a portata di mano un estintore carico ed efficiente, per spegnere subito il focolaio ed evitare che si propaghi, creando anche danni ingenti. Oggi la legge prevede che molte strutture abitative e industriali siano munite di estintori, il cui acquisto può però risultare particolarmente oneroso.

Quando costa un estintore

gli estintoriSono diverse le strutture in cui è obbligatorio, per legge, avere a disposizione un estintore. In particolare la normativa oggi vigente in Italia prevede che ce ne siano anche un certo numero, a seconda del flusso di persone, della destinazione d’uso e delle dimensioni di un edificio. Non solo, ci sono situazioni in cui è necessario avere degli estintori, anche nel caso di strutture temporanee, ad esempio nel caso di mostre all’aperto o di eventi musicali.

L’acquisto di un estintore può non essere particolarmente gravoso, visto che in commercio ce ne sono anche modelli particolarmente economici. Occorre però precisare che in alcune strutture è necessario averne un ampio numero, cosa che fa lievitare ampiamente il costo totale della dotazione di estintori.

La manutenzione degli estintori

Possedere un estintore può non essere sufficiente a spegnere un incendio o, a volte, a salarci la vita. Questi accessori infatti devono essere sottoposti a periodico controllo, indipendentemente dal fatto che siano stati utilizzati o meno.

Per svolgere tale operazione è necessario contattare personale specializzato, come ad esempio gli esperti della ditta www.antincendiomaster.it. Questi professionisti sono in grado anche di riempire nuovamente l’estintore dopo l’utilizzo, anche parziale. Questo tipo di manutenzione è obbligatoria per legge, ma è anche utile a mantenere sempre in funzione gli estintori.

Noleggio o acquisto

A conti fatti nelle strutture fisse, come ad esempio un una scuola o in un museo, è consigliabile possedere degli estintori, che saranno acquistati ammortizzandone il costo nel corso di molti anni.

Nel caso invece di strutture temporanee, ad esempio una mostra che si tiene all’aperto per un certo periodo di tempo, l’estintore a noleggio può essere la scelta giusta, che ci garantisce anche il perfetto funzionamento dell’accessorio.

Potrebbero interessarti

LEAVE A COMMENT