Come ottenere il bonus cultura per i diciottenni


Bonus cultura: se ne sta parlando davvero tanto, ma non tutti sanno di preciso di cosa si tratti o come ottenerlo. In realtà è tutto abbastanza semplice. L’ormai famoso bonus cultura, ideato per i giovani che hanno compiuto 18 anni nel 2016 o che li compiranno nel corso del 2017, consiste in 500 euro da spendere interamente in cultura, e che quindi possono essere utilizzati per l’acquisto di libri, biglietti per assistere a rappresentazioni teatrali e cinematografiche e spettacoli dal vivo o per l’ingresso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche e parchi naturali. Vediamo quindi come è possibile ottenere tale bonus.

Come prima cosa i richiedenti, per usufruire del bonus, dovranno richiedere l’attribuzione dell’identità digitale (credenziali Spid), rivolgendosi a Infocert, Poste Italiane, Sielte o Tim. I quattro soggetti, indicati come Identity Provider, offrono diverse modalità di richiesta. Basta andare su Spid.gov.it/richiedi-spid per trovare tutte le informazioni aggiornate su dove e come richiedere le credenziali Spid. La registrazione è però consentita solo fino al 30 giugno 2017.

bonus culturaCon l’identità digitale così ottenuta si potrà accedere alla piattaforma informatica dedicata www.18App.it e iniziare a creare buoni fino a 500 euro. Ad ogni beneficiario è infatti attribuita una Carta elettronica utilizzabile, attraverso buoni di spesa, entro il 31 dicembre 2017 presso le strutture inserite in un apposito elenco di esercenti fisici e online che aderiscono all’iniziativa.

I buoni di spesa sono quindi generati dal beneficiario, che dovrà inserire i dati richiesti sulla piattaforma elettronica; il credito disponibile verrà poi ridotto ad ogni spesa presso un esercizio commerciale o un luogo culturale accreditato.

In qualunque momento si può decidere di annullare un buono non ancora validato e crearne un altro, sempre nel limite dei 500 euro, ad eccezione dei buoni generati per musei, monumenti e parchi, che seguono un processo differente di validazione dei buoni.

Nell’area autenticata dell’applicazione ’18app’ può essere sempre controllato lo stato del bonus cultura verificando l’importo residuo a disposizione per ulteriori acquisti e l’elenco dei buoni prenotati e validati.

L’acquisto può essere completato in diversi modi: stampando il buono e presentandolo alla cassa; presentando alla cassa un dispositivo (ad esempio smartphone o tablet) e visualizzando i dati identificativi del buono, corredati di codice alfanumerico di 8 cifre, QR code e barcode.

Così facendo si permetterà all’esercente di validare il buono attraverso l’inserimento su ’18app’, nella sezione dedicata agli esercenti, del suo codice identificativo e del codice identificativo del buono, così da completare l’acquisto.

Potrebbero interessarti

LEAVE A COMMENT