Come accedere al Fondo di Garanzia Prima Casa


Negli ultimi anni sempre più giovani alla ricerca del modo migliore per mettere su casa hanno fatto affidamento sul nuovo Fondo di garanzia prima casa, che secondo le ultime ricerche di settore si conferma essere lo strumento principale di accesso al credito per l’acquisto dell’abitazione principale.

L’Abi, Associazione bancaria italiana, in collaborazione con il Ministero dell’Economia delle Finanze, ha infatti emesso un comunicato stampa con i dati relativi al periodo che va dal gennaio 2015 al dicembre 2016, durante il quale, per l’appunto, il Fondo ha ricevuto 14.000 richieste di accesso alle garanzie statali per un valore dei mutui superiore a 1,6 miliardi di euro.

fondo di garanzia prima casaOltre 1,2 miliardi sono già stati concessi e 387 milioni sono in attesa di essere erogati, a riprova di come il Fondo stesso rappresenti un importante esempio di collaborazione tra banche e istituzioni. Collaborazione che sta dando i suoi frutti e grazie alla quale sempre più persone possono finalmente sperare di poter costruire la loro casa.

Ma andiamo più nello specifico e scopriamo in cosa consiste il Fondo e come funzionano la richiesta e l’erogazione della garanzia.

Il Fondo di garanzia prima casa, istituto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, prevede il rilascio di garanzie a copertura del 50% della quota capitale dei mutui ipotecari erogati per l’acquisto degli immobili adibiti a prima casa.

La garanzia può essere richiesta però unicamente per l’acquisto di immobili, non di lusso, d qualsiasi metratura da parte di soggetti che alla data di presentazione della domanda non risultino proprietari di altri immobili ad uso abitativo, salvo quelli ricevuti per successione o che siano in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli.

Non sono invece previsti limiti di reddito e di età, anche se è ovvio che, sempre nel biennio tenuto in considerazione dalla ricerca dell’Abi, a fare richiesta sono principalmente giovani in cerca del supporto necessario per avere la prima casa.

Per quanto riguarda le modalità, i cittadini potranno presentare le domande di accesso al Fondo direttamente alla banca o all’intermediario finanziario cui si richiede il mutuo, utilizzando la modulistica che sarà resa disponibile sul sito del Dipartimento del Tesoro e sui siti degli intermediari aderenti. Gli elenchi delle banche aderenti presso le quali sarà possibile richiedere le garanzie statali saranno disponibili sul sito della CONSAP.

Il successo dell’iniziativa è stato immediato, ora tocca aspettare i prossimi mesi per scoprire se il numero dei richiedenti continuerà a salire.

Potrebbero interessarti

LEAVE A COMMENT